Area Science Park
Ricerca avanzata
Seminario organizzato dall'ICS 

Quando gli scarti dell’agricoltura vengono riciclati come carburante


24.04.2009 -

Con un seminario di approfondimento dei temi trattati nei giorni precedenti, si è ufficialmente concluso oggi il convegno dal titolo "Next generation biofuels and bio-based chemicals" (Biocarburanti di prossima generazione e prodotti chimici da risorse rinnovabili) organizzato dal Centro Internazionale per la Scienza e l'Alta Tecnologia (ICS), situato in Area Science Park a Trieste ed operante nell'ambito dell'UNIDO (Organizzazione Internazionale delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale).

 

Tra i temi affrontati dai partecipanti - esperti internazionali provenienti da 14 paesi - la possibilità di utilizzare gli scarti agroalimentari e lignocellulosici per la produzione di biocarburanti, al posto di prodotti alimentari già impiegati sperimentalmente allo scopo, come il mais o la canna da zucchero, nonché al fine di ottenere prodotti chimici ad alto valore aggiunto.


A titolo d'esempio, "L'industria dell'olio d'oliva genera grandi quantità di scarti biologici, sia liquidi che solidi, che possono essere convertiti in prodotti di valore.  Infatti, i prodotti dell'olivo (i frutti, le foglie, l'olio, il legno, e l'acqua di scarto del frantoio) sono ricche fonti di polifenoli dotati di una vasta gamma di attività biologiche", spiega il relatore tunisino.

 

Il Prof. Arturo Falaschi, Rettore dell'ICS, commenta: "L'agricoltura può dare un contributo importante ad alleviare la sete di energia dell'umanità del ventunesimo secolo, ma  è imperativo rovesciare l'attuale tendenza a utilizzare  i prodotti che servono all'alimentazione, finendo per "rubare" il cibo ai poveri per riempire il serbatoio della nostra macchina.

 

È indispensabile utilizzare invece materiale povero, come gli scarti della produzione alimentare, la segatura, arbusti che crescono in terreni marginali, etc.  L'uso di questi materiali impone però la messa a punto di tecnologie innovative scientificamente esigenti, un campo a cui l'ICS intende dare un contributo significativo".

 

 

Share